Category Archives: General

Celebrating 90 years of Italian Studies at the University of Western Australia

On 20 March, Professor John Kinder will launch a special lecture series to celebrate 90 years of Italian Studies at the University of Western Australia. It was a Venetian, Francesco Vanzetti, who offered the first courses of Italian at the University back in 1929. It should be noted that his was the first appointment of a lecturer in Italian at any university anywhere in Australia. Supported by the Institute of Advanced Studies and by Italian Studies at UWA, the full programme of lectures is available here. Professor Kinder’s lecture is entitled ‘Italians in Nineteenth-Century Western Australia, and how a Venetian Industrial Chemist Came from Kalgoorlie to Teach Italian at the University of Western Australia’. It will be held in the Fox Lecture Theatre, UWA Arts Building, 18:00-19:00 pm.

Professor John Kinder at the University of Western Australia
Tagged , , , ,

Venice Biennale – Exciting new opportunity for University of Melbourne postgraduate students

There is an exciting new opportunity for a Faculty of Arts postgraduate student at the University of Melbourne to take part in the Venice Biennale Champion’s Program to be held in Venice, Italy. Taking place between 29 September – 3 October 2019, the Champions’ Program offers access to events and opportunities to engage with contemporary art works at the 58th Venice Biennale and allows for a deeper engagement with Venice’s hidden treasures. The program would be relevant to University of Melbourne students undertaking research in the fields of contemporary visual art, art history, international art biennales, fundraising, donor relations and history. Applications close 12 April. For further information and how to apply, please visit the Venice Biennale Champions Program page.

There is an exciting new opportunity for a Faculty of Arts postgraduate student at the University of Melbourne to take part in the Venice Biennale Champion’s Program to be held in Venice, Italy. Taking place between 29 September – 3 October 2019, the Champions’ Program offers access to events and opportunities to engage with contemporary art works at the 58th Venice Biennale and allows for a deeper engagement with Venice’s hidden treasures. The program would be relevant to University of Melbourne students undertaking research in the fields of contemporary visual art, art history, international art biennales, fundraising, donor relations and history. Applications close 12 April. For further information and how to apply, please visit the Venice Biennale Champions’ Program webpage.

Call for papers – Languages and Cultures Network for Australian Universities Conference. University of Western Australia, 27-29 November, 2019

 

The Languages and Cultures Network for Australian Universities (LCNAU) are holding their fifth biennial conference on the theme ‘Exchanges: People, Knowledge and Cultures‘ at the University of Western Australia on 27-29 November, 2019. The conference convenors, John Kinder and Nicola Fraschini, are now calling for submissions for papers. Click here for further information.

Tagged , , ,

ACIS Wellington 2019

ACIS Conference Wellington 2019 delegates at the Te Herenga Waka Marae, Victoria University Kelburn campus (this and all photos of the Pōwhiri are by Colin McDiarmid, Victoria University of Wellington)

Despite Wellington being touted as the windiest city in the world, the elements were gentle on the 80 participants who flew in from across the world to take part in the 10th biennial ACIS Conference, Navigazioni possibili: Italies Lost and Found at Victoria University, Wellington, New Zealand. Many congratulations to Sally Hill and Claudia Bernardi for hosting a delightful, stimulating, and welcoming ACIS conference. It was a conference which witnessed several firsts: our first ACIS group photograph; our first traditional Maori pōwhiri at the Te Herenga Waka Marae on the university’s Kelburn campus; and the first ACIS keynote lecture delivered barefoot within a marae. Being greeted individually with the hongi set the tone for what was to follow – stimulating conversations, keynotes, and individual papers delivered in an atmosphere of great collegiality which demonstrated quite clearly that Italian Studies in Australasia are flourishing. It was also announced that ACIS 2021, the celebration of twenty years of ACIS’s foundation, will be held in the location of its inaugural conference at the Australian National University, Canberra and will be hosted by Susanna Scarparo and Josh Brown – watch this space.

Tagged , ,

Nella nebbia di Milano: uno studio ciclo-etnografico – Note del 09/03/2018

Edda Orlandi   Università degli Studi di Milano

Qui in Milanesia la stagione delle nebbie è quasi giunta al termine, e presto si celebrerà l’inizio della stagione delle zanzare (che coincide più o meno con l’inizio della nostra primavera). Durante questa stagione si intensificano i viaggi rituali in bicicletta (noti come La Biciclettata Della Domenica) verso i più remoti confini dell’arcipelago milanesiano. IMG-20170404-WA0003L’inizio della stagione delle zanzare segna però, ahimé, la scadenza per inviare il mio primo report al comitato finanziatore, seccante ma necessaria incombenza al fine di ottenere i necessari contributi economici per proseguire la mia ricerca. Contributi economici tanto più necessari per il mio aver incautamente reclutato un assistente di ricerca sindacalizzato, che, appena assunto, ha subito proclamato uno sciopero della ricerca precaria per ottenere un aumento della preventivata retribuzione di mezza michetta al giorno, con minestra di verze domenicale.

Continue reading

Nella nebbia di Milano: uno studio ciclo-etnografico – Note del 19/09/2017.

Edda Orlandi   Università degli Studi di Milano

Dopo i lunghi anni passati nella mia spietatamente, tediosamente e perennemente assolata patria a insegnare le noiose lezioni propedeutiche di “Antropologia milanesiana” agli studenti del corso di laurea in “Culture delle società brumose” sono finalmente riuscita a vincere un grant per IMG_20170919_151726continuare le mie ricerche. Sto partendo per la dolcemente nebbiosa Milanesia, mia mai dimenticata terra d’elezione e culla della mia tesi di dottorato “Malmostosità e festosità tra i nativi milanesiani: uno studio etnografico”. Ancora non mi capacito di come il comitato si sia finalmente deciso ad allentare i cordoni della borsa e concedermi un finanziamento per intraprendere questa nuova esplorazione della cultura milanesiana! Finanziamento ancora più sorprendente se considero che nel comitato siedono tre importanti capi tribù i cui figli e nipoti sono tra i numerosi studenti che non sono ancora riusciti a superare, dopo una dozzina di tentativi, l’esame del mio corso propedeutico… Bontà loro. Continue reading

Tagged

Un altro panettone!

Edda Orlandi   Università degli Studi di Milano

Qui in Milanesia ci si appresta a celebrare le tradizionali festività del reciproco scambio rituale di panettoni (Orlandi 2012), conosciuto nella letteratura come il Circuito Kula Natalizio.Panettone for EO post Come ogni anno, fervono i preparativi della tradizionale competizione per diventare la famiglia che riesce a rifilare più lievitati, arrivando al contempo a rimanere dopo Capodanno con un solo panettone (non uno di più, ma neanche senza panettoni, cfr. Orlandi 2014). Pur costatando un sostanziale rispetto delle tradizioni secolari già descritte da numerosi antropologi, durante il mio attuale soggiorno in Milanesia ho potuto notare alcune innovazioni, che rendono conto dei processi di globalizzazione che hanno recentemente investito anche queste terre remote.

Continue reading

Tagged ,

Diario etnografico Expo 2015 – Note dal Campo del 15/04/2015

Edda Orlandi   Università degli Studi di Milano

Ecco, lo sapevo che ne avrei combinata un’altra delle mie! Accidenti, ho fatto un altro errore proprio da etnografa pivella. Con tutte quelle domande sull’Expo sono stata scambiata per un’emissaria dei potenti Grandi Capi locali, forse persino per una spia dell’Amministrazione coloniale. Eh sì che tutti i manuali di metodologia mettono doverosamente in guardia l’aspirante apprendista etnografo: sempre chiarire che non si lavora a favore e per conto del Potere, ma solo e soltanto per Sete di Conoscenza. thumb_arancia

Ecco il perché di tutta quella reticenza tra i nativi?! Ad ogni modo ora mi sto dando un gran daffare per correggere questa falsa impressione sul mio conto, non sottraendomi quando necessario dal partecipare alla condivisione delle maldicenze sul Festival e sul suo sicuro fallimento (sempre, naturalmente, con la dovuta discrezione, come saggiamente raccomandava il Prof. del corso di “Ethnographic Research in Italy – Advanced”). Questi pronostici infausti sono proclamati con tono compiaciuto da quasi tutti i miei informatori, ma non capisco se si tratti davvero di reali speranze oppure di scaramanzia rituale.

Continue reading

Tagged , ,

Sheep-GreenA tutti i nostri collaboratori e lettori: Auguri di un felicissimo 2015 e un sentito grazie per i vostri contributi, aiuti e suggerimenti durante l’anno passato.

 

 

Riflessi di immagini: Magico 2014

Edda Orlandi   Università degli Studi di Milano

Le lettrici e i lettori affezionati ricorderanno che già lo scorso anno si parlò di Magico e di San Felice sul Panaro in questo blog. L’edizione di quest’anno si è svolta la scorsa domenica 23 marzo e io c’ero per raccontarvela, accompagnata anche da un volenteroso fotografo e una gioiosa assistente fotografa che hanno immortalato per noi gli straordinari personaggi arrivati dalla Parigi e dalla Provenza fine ottocentesche a San Felice, per portarne le strade e le piazzette dentro dei quadri impressionisti.Locandina orizzontale 400px

Su di loro lascio parlare i “riflessi di immagini” e le didascalie che trovate qui sotto. Quello che non c’è nelle fotografie sono invece gli ottimi gnocchi fritti e frittelle salate serviti dall’efficientissimo gruppo scout locale (mai ristoro di fiera fu meglio organizzato), le gentili signore del banchetto con le cartoline e l’annullo postale, le simpaticissime bariste del caffè dietro la Rocca, i negozietti tenacemente mandati avanti nei container post-terremoto, i fiori di carta color lavanda a decorare il grazioso paesuzzo, la drogheria-latteria di via Mazzini, la nuvola di pioggia arrivata a mezzora dall’inizio della manifestazione a rovinar quasi la festa (ma poi l’è scappata subito, veh!). Insomma, come non accorrere ancora più numerosi il prossimo anno?

Continue reading

Tagged , , ,