Svevo e i suoi ordigni

CopertinaBartoloniLa coscienza di Zeno è un romanzo che pur essendo stato oggetto di analisi accurate, raffinate e lucide, continua a stupirci e a sedurci. Lascia ancora interdetti perché non si riesce a possederlo interamente, e perché continua a sfuggire di mano nonostante lo sforzo continuo di contenerlo. Adesso Paolo Bartoloni cerca di afferrarlo. Il suo libro recentissimo, Sapere di scrivere. Svevo e gli ordigni di La coscienza di Zeno (Catania, Edizioni Il Carrubo, 2015), si interroga sulle ragioni della contemporaneità di La coscienza di Zeno, romanzo inteso sia come oggetto  narrativo e di scrittura che come fonte di riflessione sulla crisi della modernità, e sullo “scandalo” del progresso umano agevolato dalla tecnologia e incentrato sullo sfruttamento degli altri e della terra. La coscienza di Zeno è un testo autoriflessivo, ma anche visionario e appassionatamente critico nei confronti di quel malessere morale, politico e sociale i cui effetti riverberano ancora nelle tensioni e nei conflitti tra ambiente, sostenibilità e crescita, e in quelli tra tolleranza e fanatismo, e tra violenza e pacifismo.

Tagged ,

Leave a comment

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s