Il Paroliere: Italian Word of the Week-41

250px-Fettuccine_al_ragù_modifiedRagó bulgnaiṡ sfurmajànd sänza remisiån oppure rraù ‘e Napule ca m’o ffaceva sulo mammà? Scegli tu, con l’aiuto di Francesco Borghesi, ricordando il consiglio di Giuseppe Marotta (L’oro di Napoli): “Il ragù non si cuoce, ma si consegue, non è una salsa, ma la storia e il romanzo e il poema di una salsa…. in nessuna fase della sua cottura il ragù deve essere abbandonato a se stesso; come una musica interrotta e ripresa non è più una musica, così un ragù negletto cessa di essere un ragù e anzi perde ogni possibilità di diventarlo… Il ragù non bolle, pensa; bisogna soltanto rimuovere col cucchiaio i suoi pensieri più profondi, e aver cura che il fuoco sia lento, lento…”

Tagged ,

Leave a comment

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s